Roma in bici

Roma in bici · sharing · noleggio · piste ciclabili · tour

Fare un giro di Roma in bicicletta è una buona idea. Se volete salire le sette colli, vi conviene prendere una bici con un buon cambio o una e-bike.

Roma sta attualmente dipingendo piste ciclabili su molte strade. Lo rende più confortevole andare in bicicletta in città.

Bike sharing

Le aziende di bike sharing vengono e vanno. Attualmente è Uber ad affittare e-bike rosse a Roma. Ma la grande tendenza sono gli scooter elettrici e forse le bici scompariranno del tutto. Le società di scooter elettrici hanno un’ampia varietà di condizioni e i prezzi cambiano costantemente. Con alcune compagnie si può andare solo nel centro, altre coprono anche la periferia. Sui veicoli trovate un codice QR con il quale potete scoprire le condizioni e prenotare.

Noleggio

Lo sharing conviene solo se andate da A a B. Se volete prendere una bici per alcune ore, un giorno o più giorni, vi conviene noleggiarla.

Ci sono alcuni noleggi di biciclette a Roma. Potete trovare tutte le informazioni su GetYourGuide. La maggior parte dei noleggi offre anche tour.

In bicicletta a Roma

Con i suoi 7 colli e i numerosi tratti di sanpietrini non è sempre facile pedalare a Roma. Ma se non volete salire sulle colli, trovate in città percorsi abbastanza pianeggianti.

Ci sono delle ciclabili molto belle a Roma e potete anche muovervi bene nel centro della città.

Piste ciclabili

Roma bici percorsi
Percorsi per le biciclette a Roma

Se vi organizzate da soli, andate al centro, lungo il Tevere o dal Circo Massimo all’Appia Antica, anche se ci saranno dei sanpietrini.

Troverete tratti pianeggianti lungo il Tevere, la pista ciclabile del Tevere, in centro città tra Piazza del Popolo e Piazza Venezia, dal Colosseo a via Appia Antica, e in direzione nord da Piazza del Popolo lungo Via Flaminia fino al Tevere.

Ciclabile del Tevere

Roma bici ciclabile lungo il Tevere
Ciclabile lungo il Tevere

Il percorso lungo le rive del Tevere è particolarmente bello e tranquillo. Passa quasi ininterrottamente per tutta la città. Dovete solo superare il dislivello dalla città alle rive del Tevere e potete risalire in tanti punti nel centro.

Ville e parchi

Roma In bici sull'Appia Antica
In bici sull’Appia Antica

Anche le gite attraverso le ville e parchi di Roma sono molto belle.

Il parco dell’Appia Antica e il parco degli Acquedotti sono particolarmente interessanti. Nella parte a traffico limitato dell’Appia Antica, partendo dalla tomba di Cecilia Metella, è possibile pedalare per molti chilometri.

Centro città

Per le gite in bicicletta nel centro di Roma è meglio scegliere percorsi fuori dalle strade principali. A destra e a sinistra delle strade principali è possibile passare attraverso pittoresche stradine e vicoli. Per la traversata del Tevere ci sono dei bei ponti pedonali. Nel ghetto, in particolare, gli antichi ponti dell’Isola Tiberina, più a nord Ponte Sisto e il ponte dell’Angelo, più a nord Ponte della Musica presso lo Stadio Olimpico e Ponte Milvio.

Traffico

Gli automobilisti romani sono generalmente molto attenti ai ciclisti, gli incidenti sono rari.

I ciclisti vengono generalmente trattati come i pedoni. Di solito si può andare nelle zone pedonali e sui marciapiedi. Inoltre, andare contromano di solito non viene punito, se camminate sul bordo e non mettete in pericolo altri utenti della strada. Il modo più sicuro è andando in un gruppo.

Non si può fare affidamento che gli autisti rispetteranno le regole. Superare una macchina a destra a un incrocio può essere fatale, perché l’autista potrebbe girare senza le frecce e senza controllare, se ha qualcuno sulla destra.

Se attraversate la strada sulle strisce pedonali, non dovreste superare la velocità al passo. L’attraversamento della strada al semaforo pedonale con la bicicletta è comune a Roma.

Precauzioni

Se lasciate la bici da qualche parte, dovreste proteggerla bene contro il furto. I noleggiatori di solito non sono assicurati contro i furti e dovrete risarcire gli eventuali danni.

I noleggiatori nelle ville e sull’Appia Antica chiedono in deposito una carta di credito o un documento d’identità.

I dintorni di Roma

Godetevi un’esperienza speciale in bicicletta nei dintorni di Roma! Nelle vicinanze di Roma ci sono meravigliose mete escursionistiche che possono essere raggiunte in bicicletta, sia lungo la costa o la montagna.

Quando andate su strade di campagna, specialmente in montagna, non dovreste essere da soli. Succedono molti incidenti gravi e mortali.

Pertanto, è meglio prenotare un tour guidato. Siete più sicuri nel gruppo e la guida turistica sceglierà, per quanto possibile, percorsi con poco o nessun traffico.

I nostri itinerari preferiti

Per le gite in bicicletta sono particolarmente piacevoli il parco dell’Appia Antica e il parco degli Acquedotti. In questi parchi regionali ci sono sentieri molto belli senza traffico in mezzo a reperti antichi.

Sfortunatamente, il primo pezzo dalle Terme di Caracalla alle catacombe è sui sanpietrini. Se si gira a sinistra all’altezza delle catacombe dell’Appia Antica, si arriva al parco della Caffarella con buoni sentieri. Anche sul sito delle catacombe le strade sono asfaltate. Dopo la tomba di Cecilia Metella l’asfalto dell’Appia Antica viene interrotto ancora e ancora da lastre di pietre del tipo antica strada romana. Servono a scoraggiare le macchine del passaggio. Sull’Appia Antica è possibile percorrere molti chilometri fino a Ciampino.

Un altro bel percorso, ma un po’ collinoso, va sulla Via Cristoforo Colombo verso Ostia. Le macchine vanno molto veloci qui, ma c’è un’ampia striscia laterale sulla quale è comodo andare in bicicletta.

Potete anche prendere il treno locale per Ostia e poi pedalare lungo il mare. Dirigendovi verso sud potete andare quanto vi piace su strade prevalentemente pianeggianti fino a Anzio o fermarvi sulle spiagge libere lungo la Via Litoranea per poi tornare ad Ostia.

Se vi sentite sportivi, potete anche pedalare sulla Via Tuscolana fino ai Castelli Romani per poi tornare da Castel Gandolfo sulla Via Appia verso Roma. C’è anche un tour guidato dove si prende il treno per Castel Gandolfo. Allora si ha già la maggior parte delle salite alle spalle.

[the_ad_group id=”3041″]

[the_ad_group id=”3036″]

[the_ad_group id="1985"]
[the_ad id="8839"]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.